Melodie aliene dalle Fasce di van Allen

Tweet   il  30 agosto  2012 la NASA lanciò due sonde spaziali identiche per la missione Radiation Belt Storm Probes (RBPS) con lo scopo  di  studiare le regioni  dello spazio  circumterrestre chiamate Fasce di  van Allen. Semplificando  le Fasce di  van  Allen possono essere immaginata come una grossa ciambella (geometricamente un toroide) composte da un plasma Read More

Il soffio dell’eolico

Tweet  Ancora non è chiaro  se il piano  energetico  degli  Stati Uniti sarà, per volere dell’attuale presidente Donald Trump, un ritorno  al passato che prevede, tra l’altro,  un rilancio  dell’industria del  carbone. In Europa, forse perché più sensibili  ai temi  ambientali  rispetto  al pensiero del presidente americano, si portano  avanti politiche riguardanti  le energie rinnovabili, Read More

GOES-R: nuovi strumenti per la meteorologia

TweetIl 19 novembre scorso, dalla base di  Cape Canaveral in Florida, è stato lanciato un nuovo  satellite meteorologico che, nell’intenzione dei progettisti, rivoluzionerà l’osservazione dei  fenomeni  meteorologici. GOES-R è il nome di  questo nuovo  satellite, la sua tecnologia permetterà una risoluzione molto più elevata, attraverso la strumentazione denominata Advanced Baseline Imager,  rispetto  ai  satelliti dello  Read More

Lincos: un linguaggio per dire “buongiorno” a ET

Tweet  Non è un problema da poco: quando  avverrà l’incontro  con una razza aliena con quale linguaggio  comunicheremo? Se il cinema ha già sperimentato una possibile soluzione con  Incontri ravvicinati  del    terzo  tipo (Steven Spielberg – 1977), ed il più recente Arrival (regia di  Dennis Villeneuve), in passato vi sono  stati coloro    che hanno Read More

Dalla CO2 alla produzione di etanolo: una nuova tecnologia “made in USA”

Tweet   Convertire l’anidride carbonica presente nell’atmosfera e ricavarne etanolo  per essere poi  utilizzato  come  combustibile? Questo potrebbe essere in futuro uno dei modi per combattere i danni a seguito del    cambiamento  climatico tutt’ora in  corso. Di  tecnologie simili ne esistono  già, ma quella studiata dagli  scienziati  del laboratorio nazionale di Oak Ridge (Tennessee – Read More

Proxima fermata: la vita

Tweet Posizione di Proxima Centauri rispetto alle stelle luminose più vicine. Questa volta la scoperta di un pianeta extrasolare che, grazie alla presenza di acqua potrebbe ospitare una forma elementare di  vita, è stata fatta in agosto da un team  internazionale di  ricercatori   presso il Laboratorio  Astrofisico  di  Marsiglia (CNRS / Aix-Marseille Université). Il pianeta Read More

I “vortici oceanici”.

Tweet   Anche l’oceano  ha i  suoi  “buchi neri”, cioè vortici dal  diametro  fino  a150 chilometri che, come i  “cugini” che abitano  l’universo, sono  circondati  da una fascia coerente di  fluido in movimento  (il vortice) che li  separa dall’ambiente circostante, cioè il resto  dell’oceano. I vortici  più studiati  son  stati  quelli denominati  come gli  “anelli  Read More

Perché corre così tanto il ghiacciaio Jakobshavn?

Tweet  Mappa della Groelandia By Uwe Dedering – Own work, CC BY-SA 3.0,   La particolarità del  ghiacciaio Jakobshavn Isbrae (Groelandia) è quello  di  essere fra tutti i ghiacciai  del nostro pianeta il più veloce a correre verso il mare: 17 chilometri  all’anno. Questa corsa forsennata, sempre riferito  ad un ghiacciaio,  ha come risultato quello  Read More

Nuova ipotesi per la formazione delle lune di Marte

Tweet   Per Phobos e Deimos, le due lune di  Marte, si è sempre ipotizzato  che la loro origine fosse dovuta ad una “cattura”  di  due asteroidi da parte del pianeta rosso. Oppure, in una variante dell’ipotesi appena citata, le due lune si  siano  formate in seguito alla collisione tra due asteroidi  nei  pressi  di  Read More

La vita aliena alla luce delle lune di Kepler-1647b

Tweet   Come si prenderà l’abbronzatura se nel  cielo  vi  sono due “Soli”? A questa domanda potrebbe rispondere un eventuale abitante di Kepler-1647b, un esopianeta della dimensione di  Giove situato  a 3.700 anni  di  luce dalla Terra nella costellazione del  Cigno. Questo  gigante orbita attorno  ad un paio  di  stelle binarie. Gli  scienziati hanno  calcolato  Read More